Legno Osb e legni derivati
Pannelli OSB

Legno Osb e legni derivati

Con il termine OSB, abbreviazione di Oriented Strand Board, si intende un pannello formato da “lamelle” di legno (cioè da trucioli lunghi e stretti) che vengono disposte in vari strati, incollate e pressate, al fine di rendere il più compatto possibile il pannello.

E’ un legno molto utilizzato per via dell’ottimo rapporto fra prestazioni e prezzo.

Caratteristiche dei pannelli OSB

  • Buona resistenza alle sollecitazioni orizzontali del vento e dei sismi: per via della sua struttura è infatti molto utilizzato come elemento di controventatura per costruzioni edili esterne.
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo: per questo è uno dei legni più diffusi offrendo una qualità molto elevata (in termini di prestazioni e versatilità) e allo stesso tempo un prezzo contenuto.
  • Presenta una superficie uniforme: essendo infatti composto da piccoli elementi (le lamelle) incollati e pressati è privo di deformazioni sotto sforzo, nodi, screpolature, cavità e punti deboli.
  • Robusto e indeformabile: Per la caratteristica precedente, l’OSB offre un’elevata resistenza meccanica alle sollecitazioni, mantenendosi indeformabile.

Tipologie di OSB

Esistono 4 tipi di OSB:

  1. OSB 1, sono pannelli per uso generale, non strutturale e per allestimento di interni (mobili inclusi) – si usano in un ambiente privo di umidità, quindi a secco.
  2. OSB 2, più resistenti dell’OSB 1, quindi possiamo chiamarli pannelli portanti, ma sempre adatti ad un ambiente secco (di solito si usano per imballi, pedane, espositori fieristici).
  3. OSB 3, Iniziamo a trattare il tipico pannello che avrete sicuramente visto dai vostri nonni (vale per me) utilizzato per fare le coperture di piccoli capanni; questi pannelli sono quindi adatti all’uso strutturale in ambienti umidi grazie all’impiego di un collante apposito. Attenzione a non caricarli troppo di peso, usate il 4 per quello.
  4. OSB 4, come anticipato sopra, sono pannelli portanti per uso strutturale, resistenti e adatti agli ambienti umidi.

Utilizzo dei pannelli OSB

Le applicazioni principali sono:

Produzione di mobili da interni e mensole.
Coperture per evitare trasmissione di condensa e umidità.
Costruzione di tettoie e paraventi
Realizzazione di casse da imballo per trasportare merci.
Arredamento ad impatto estetico per mostre, fiere, casa ecc. dove si mette in risalto la particolare tessitura.

Pregi e Difetti

In base alle caratteristiche ed utilizzi che abbiamo già visto, il legno OSB presenta:

Ottima resistenza alle sollecitazioni, vedi le caratteristiche.
Elevate prestazioni meccaniche, vedi le caratteristiche.
Buona resistenza all’umidità (OSB 3,4), vedi le caratteristiche.
Indicato anche per esterni (OSB 3,4), vedi le caratteristiche.
Non ci sono particolari difetti, forse per qualcuno potrebbe risultare un po’ “grezzo” e superato, ma a me piace un sacco! (pareri personali, ovviamente opinabili). Se proprio vogliamo trovarne uno, possiamo dire che il metodo di fabbricazione rende il prodotto finito inevitabilmente un po’ “artificiale” e lo smaltimento a fine vita sarà più complesso, in quanto non sarà più possibile separare il collante dalla matrice legnosa.

Spero che anche a voi l’OSB ricordi qualche episodio o oggetto legato alle vostre origini e alla vostra casa.

Suggerimenti Utili
Se desiderate nascondere la superficie del OSB dietro a strati di vernice (anche se è molto meglio al naturale secondo me) mi raccomando di utilizzare vernici all’acqua, quelle al solvente danneggerebbero il pannello.

Si possono trovare pannelli già colorati in circolazione.

Ti ricordo che l’OSB è un legno caratterizzato dall’elevato rapporto fra qualità e prezzo ed è molto apprezzato per la particolare tessitura.